I vaccini fanno tanfo di fogna e collusioni


Pin It
image_pdfimage_print

I vaccini: Un vorticoso giro di soldi e collusioni. Le email della Casa Bianca, il ruolo dei social media e gli SMS della Von Der Leyen

i vaccini e le collusioni

Relazioni poco chiare, collusioni ed enorme business. Questo sono i vaccini. Sulla pelle delle persone.

Che tanfo che esce piano piano dal business dei vaccini.

Gli SMS di Ursula Von der Leyen

Stamattina su “La Verità” un articolo a sei colonne: Sugli SMS fra Pfizer e la von der Leyen l’UE si chiude a riccio: «Non sono rilevanti» (l’immagine si ingrandisce al click)

La questione parte dal rifiuto a fornire alla parlamentare europea Sophie in ‘t Veld il contenuto di una serie di messaggi scambiati fra la Von der Leyen e il Capo della Pfizer.

Dall’articolo su DER SPIEGEL apprendiamo (traduzione Google)

Dove sono i messaggi di von der Leyen al capo della Pfizer?

La social-liberale in ‘t Veld ha posto un’altra domanda concisa alla Commissione. Si trattava di uno scambio tra la presidente della Commissione Ursula von der Leyen e Albert Bourla, capo dell’azienda farmaceutica statunitense Pfizer. Secondo un rapporto del New York Times, i due si sono scambiati messaggi di testo per più di un mese per finalizzare il contratto annunciato a maggio per la consegna fino a 1,8 miliardi di dosi di vaccino.

Ciò contraddirebbe chiaramente l’affermazione della Commissione secondo cui i messaggi brevi non sono fondamentalmente importanti per il suo lavoro. In ‘t Veld voleva sapere se i messaggi erano stati cancellati e, in caso affermativo, in base a quali criteri. Tuttavia, Jourová non ha nemmeno affrontato questa domanda nella sua risposta. Una portavoce della commissione ha anche rifiutato di rispondere a una domanda di SPIEGEL a novembre sull’ubicazione della notizia.

Questo è l’articolo del New York Times cui fa riferimento l’europarlamentare

I vaccini Pfizer. Come l'Europa a concluso l'affare con sms e telefonate

Come l’Europa a concluso l’affare dei vaccini Pfizer con sms e telefonate

È importante ricordare che i contratti sono, di fatto, secretati.

I vaccini e l’alleanza per creare fiducia

Nel pomeriggio arriva altra bomba:

 «L’email della Casa Bianca, ottenuta per conto di ICANdecide, mostra Facebook, Merck e la Fondazione CDC, i cui sponsor includono Pfizer, formare una alleanza “per usare social media e piattaforme digitali per creare fiducia e indirizzare l’accettazione dei vaccini”. Niente conflitti d’interesse 

 

Aaron Siri allega anche la copia dell’email.

Probabilmente per i limiti dei 240 caratteri di Twitter, Siri non ha incluso l’Organizzazione Mondiale della Sanità e la Banca Mondiale che, invece, sono menzionate nella email (l’immagine si ingrandisce al click).

Peraltro, a proposito dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e della Banca Mondiale, in fondo all’articolo si trova un video molto interessante.

Quindi teniamo a mente questo “ruolo” nell’«alleanza» e andiamo avanti.

Come prima attività, l’Alleanza ha lanciato un nuovo fondo che fornirà contributi a ricercatori e organizzazioni per progetti che esplorino come usare i social media e le piattaforme digitali per costruire fiducia e indirizzare l’accettazione dei vaccini […]

Insomma viene organizzato una macchina praticamente perfetta per eseguire un completo lavaggio del cervello e fare accettare i vaccini mRNA.

Dobbiamo ricordare, infatti, che perfino le terapie mRNA incontravano resistenze.

Con i vaccini mRNA diffusi “in via emergenziale” a causa della pandemia, si è potuta sviluppare la più grande sperimentazione mai avvenuta su biotecnologie anch’esse da sperimentare.

Il business

Inutile dire che gli sforzi di Pfizer stanno dando enormi frutti.

Dato che i vaccini non hanno ancora dimostrato né efficacia, né durata né, tantomeno sicurezza, I vantaggi sono tutti di Pfizer, ovviamente.

E infatti i profitti sono semplicemente spaventosi

Un ultimo dettaglio

In realtà ci sarebbe un altro dettaglio non chiaro: gli incontri molto riservati fra Papa Francesco e l’onnipresente Albert Bourla.

Si sarebbero svolti nel 2020.

I vaccini al centro del discorso? Cos’altro, altrimenti? Bourla che si pente per conto di Pfizer per tutti i comportamenti contrari all’etica (per cui Pfizer ha già ricevuto condanne, peraltro)?

Certo è che, se così fosse, la frase di Papa Francesco “vaccinarsi è un atto d’amore” può assumere diversi significati.

I vaccini: La grande scommessa

Contratti secretati, incontri segreti, giri miliardari. Il tutto sulla base di un evento casuale e imprevedibile!

Imprevedibile? Se non fosse da complottisti, si potrebbe ipotizzare che sia stata organnizzata una grande scommessa per far soldi.

Certo, ormai pare accertato che il virus sia “sfuggito” dai laboratori di Wuhan.

Dalle notizie che giungono dagli USA pare accertato anche che Anthony Fauci abbia in effetti finanziato il laboratorio di Wuhan con i fondi del Pentagono.

E poi ci sarebbe quest’altro complottista che il 4 marzo 2020, a “Fatti e Misfatti” ha sostenuto che nel 2017 era stata emessa una “obbligazione sulle catastrofi”.

Ah, no. Scusate. Non è un terrapiattista, ma Alessandro Plateroti, Vice Direttore de Il Sole 24 ORE.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità dichiarerà lo stato di pandemia il 20 Marzo.

«C’è un problema di conflitto di interessi dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e della Banca Mondiale», dice Plateroti.

E troviamo proprio queste due organizzazioni fra i promotori dell’«alleanza» per il lavaggio del cervello per fare accettare questi “vaccini”.

Curioso, no?

Pin It

Potrebbe interessare anche